Aprire un’agenzia di servizi per anziani? Ecco cosa sapere

Aprire un'agenzia di servizi per anziani

In un Paese come il nostro, aprire un’agenzia di servizi per anziani può essere una scelta di business molto vincente. Infatti, non solo l’età della popolazione e il numero di anziani autonomi dalla famiglia, ma che necessitano sostegno, sono molto alti, ma aprire la tua agenzia di servizi per anziani privata può essere anche un ottimo sostegno alla tua comunità, in parallelo con l’offerta pubblica. Qui ti spiegheremo anche come creare la tua identità aziendale per saperti differenziare nel migliore dei modi!

In questa guida, ti farò vedere cosa ti servirà (dall’iter burocratico a suggerimenti su servizi che puoi offrire) e ti aiuterò passo per passo a dare inizio a questa avventura e a renderla di successo nella promozione

Contenuti:

Requisiti per aprire un’agenzia di servizi per anziani

Per quanto riguarda i requisiti per poter aprire un’agenzia di servizi per anziani, non vengono richiesti particolari titoli, se non in caso della tua attività specialistica in un servizio che vuoi offrire nella tua attività.

Un appunto importante: in un campo come questo, più formazione si ha, migliori sono l’immagine e i servizi che puoi offrire alla tua possibile clientela. Ci sono corsi di formazione specifici, come quelli per Operatori Socio-Assistenziale (OSA), che ti possono dare ottimi consigli e indicazioni specifiche su come relazionarsi con anziani ed assisterli.

Non bisogna dimenticare che in settori economici come questi c’è un gran bisogno di essere di grande professionalità e pazienza, soprattutto trattandosi di lavoro a contatto con persone non più autosufficienti o con bisogni particolari. È un requisito non scritto nei documenti ma che è fondamentale avere per offrire il servizio di cure ottimale per clienti della terza età. Pazienza, attenzione e sensibilità saranno le carte vincenti per poter essere i migliori in questo campo.

Fotografia di mani di anziani in una agenzia di servizi per gli anziani

Quali servizi offrire?

La tipologia di offerta che potrai fornire con la tua agenzia di servizi per anziani potrà essere ampia oppure ridotta ma altamente specializzata. È fondamentale scegliere i servizi da offrire anche sulla base di una analisi del mercato della tua zona: in questo modo potrai avere un servizio unico ed essenziale e trovare la giusta clientela per te, sulla base di ciò che i tuoi concorrenti stanno proponendo già.

I servizi differenziati che potrai offrire potranno essere del tipo:

  • Assistenziale: dovrai occuparti di servizi alla persona come l’igiene personale quotidiana o periodica, oppure assistenza ai pasti e mobilità, oppure sorveglianza diurna e/o notturna del cliente;
  • Infermieristico: questo servirà in caso di iniezioni, cambio di flebo, medicazione ferite o piaghe;
  • Fisioterapia e riabilitazione: questo servizio a domicilio può essere effettuato nel momento in cui l’anziano non riesca a spostarsi agilmente per ottenere la fisioterapia in loco (nella palestra fisioterapica);
  • Accompagnamento in auto: utile per persone della terza età che non possono autonomamente andare al supermercato, dal medico oppure per altre motivazioni personali;
  • Disbrigo pratiche: è utile pensare anche a come aiutare gli anziani a pagare le bollette, oppure ritirare la pensione, soprattutto in luoghi molto affollati in cui bisogna fare una lunga attesa (come alle poste);
  • Compagnia e supporto psicologico: da non dimenticare quanto molti anziani abbiano solo bisogno di un po’ di compagnia, qualcuno con cui chiacchierare oppure giocare a carte. Sono piccole cose che possono cambiare moltissimo gli ultimi anni della propria vita;
  • Pulizia a domicilio: per molte persone diventa quasi impossibile fare piccole pulizie domestiche, come lavare i pavimenti oppure i panni.

Iter burocratico per aprire la tua agenzia di servizi per anziani

Pochi semplici passaggi sono necessari per dare inizio alla tua attività. Dovrai:

  • Aprire la Partita IVA
  • Fare la ComUnica al SUAP di riferimento (ovvero quello presente nel Comune dove ha sede la tua attività). In questo modo avrai fatto tutti i passaggi che servono per:
    • Iscriversi al Registro delle Imprese
    • Aprire le posizioni INPS e INAIL
  • Compilare la SCIA (segnalazione certificata di inizio attività) sempre al SUAP
  • Stipulare le assicurazioni necessarie per te e i tuoi collaboratori
  • (Nel caso di ufficio) richiedere il permesso per esporre l’insegna esterna al Comune

La tipologia di attività che hai in mente di avviare potrà avere Codice ATECO 88.10.0, ovvero Assistenza sociale non residenziale per anziani e disabili.

Fotografia di anziani che giocano a scacchi in un'agenzia di servizi per gli anziani

E quanto mi può costare?

Dipende moltissimo dalla grandezza della tua attività, per aprire un’agenzia di servizi per anziani la cifra si aggira intorno ai 30.000 euro di investimento iniziale. Con questo primo investimento si limitano servizi e personale nella fase iniziale.

Questo costo può lievitare in maniera molto veloce nel momento in cui vuoi allargare il gruppo di professionisti, strumentazioni e presidi medici-sanitari da utilizzare, fino ad arrivare fino a 100.000 euro nel caso di avvio in maniera autonoma. Una delle spese più ingenti sarà sicuramente l’affitto della struttura in cui si può offrire una assistenza in loco.

Infatti, offrendo unicamente l’assistenza domiciliare con professionisti che assistono gli anziani nella loro abitazione, si può riuscire ad avviare l’agenzia di servizi per anziani con una spesa compresa tra i 3.000 e i 5.000 euro.

I costi dell’investimento dovranno tenere conto di:

  • Spese burocratiche per la costituzione dell’agenzia e del tipo di società scelto
  • L’affitto del locale in cui offrire servizi e/o consulenze
  • Allacciamenti e utenze per l’energia
  • L’eventuale noleggio dei mezzi di trasporto per persone non autosufficienti e/o diversamente abili.

Come promuoverti e trovare nuovi clienti

Ora che hai in mente cosa offrire, dovrai ingegnarti il modo per poter trovare i tuoi clienti. Ti propongo qui alcune idee per farti trovare da tutti coloro che ne hanno bisogno.

  • Pubblicità tradizionale: sicuramente da non dimenticare sono i volantini distribuiti casa per casa. In questo modo, potrai far conoscere la tua attività e i servizi che offri per l’assistenza. Illustra in modo semplice, ma accattivante, in cosa ti specializzi e quali sono le tue migliori qualità.
  • Il Passaparola: nonostante tutto, il passaparola è ancora uno dei mezzi più efficaci per espandere il proprio confine in termini di clientela. Offri il servizio e l’esperienza migliore che puoi ai tuoi primi clienti e vedrai che la qualità della tua assistenza risalterà nei commenti dei clienti ai loro amici. In questo modo, potrai avere sempre più persone che si avvicineranno a te e alla tua agenzia!
  • Fatti conoscere da case di riposo e circoli per anziani: anche i più piccoli contatti (conoscenze, chiamate o volantini) con realtà più grandi della tua, ma che sono rilevanti per la tua attività, possono essere ottimali per allargare il tuo bacino di utenza. Sicuramente anche strutture come case di riposo e circoli diurni per anziani possono poter aver bisogno di una mano in più, aiutando anche i loro utenti a scegliere servizi come il tuo per poter continuare la loro “autonomia” in ambiti che sono al di fuori della loro realtà.
  • Comunicazione digitale, come profili social e sito web: la presenza online è diventata d’obbligo per ogni ambito, soprattutto per questi servizi. Saranno infatti spesso i figli dei vostri clienti a cercarvi e loro potranno fare una semplice ricerca in Internet. Apri un profilo sui principali social network come Facebook, oppure crea un semplice sito web come quelli di SimpleSite con i tuoi contatti, sia telefonici che di messaggi. In questo modo, potrai essere sempre rintracciabile ovunque i tuoi clienti siano!